Count Down till Novembre2014 “Alexander Wang X H&M”

Da un paio di giorni impazza sul web la notizia di una nuova Luxury Collection che vede come protagonista il brand svedese h&m e niente di meno che….. sgranate gli occhi…..

Are You Ready? 🙂

L’Art Director di B A L E N C I A G A, il designer newyorkese Alexander Wang!

Ho pensato di sbirciare nel suo profilo Instagram e ho trovato due video che rendono ufficiale la collaborazione. Il suo è uno stile particolare, molto diverso da quelli presentati nelle Joint Venture precedenti.

La donna Wang ha una peculiarità: quel tocco di androgeno. Gioca molto con i contrasti di tessuti e colori. Un look poco femminile ma audace e intraprendente.

Quando guardo le sue sfilate, le sue creazioni mi trasmettono energia, una forza indiscutibile.

Come se dicessero: ” Una donna non ha bisogno di nulla in più del suo coraggio

New York Fashion week  Alexander Wang Spring/Summer 2014

New York Fashion week
Alexander Wang Spring/Summer 2014

Chissà cosa ci riserverà la Capsule Collection for h&m presente negli store dal 6 novembre 2014. 😉

Insomma… H&M ci sorprende sempre.

Ama stupire per essere ricordata.

Dal 2004 si è intromessa nel mondo del lusso, avviando attività di co-branding con vari stilisti internazionali e numerose fashion icons.

Lo shock per le fashion victims del brand inizia con il Re per eccellenza, non poteva esserci firma migliore per autorizzare attività del genere.

 

Karl Lagerfeld for h&m (2004) La donna Lagerfeld conserva in se l'eleganza Chanel con un tocco di forza mista a sensualità del total black.

Karl Lagerfeld for H&M(2004)
La donna Lagerfeld conserva in se l’eleganza Chanel con un tocco di forza mista alla sensualità del total black.

Nuance pastello, la femminilità in tutte le sue sfumature. Linee morbide e prevalenza di tinte unite.

Stella Mc Cartney for H&M   (2005)                   Nuance pastello, la femminilità in tutte le sue sfumature.
Linee morbide e prevalenza di tinte unite.

Maddona for H&M (2006) I capi portano tutti il suo segno distintivo. Grinta, mascolinità, seduzione e passione. Tessuti in pelle con predominanza di Nero e Bianco.

Maddona for H&M (2006)
I capi portano tutti il suo segno distintivo.
Grinta, mascolinità, seduzione e passione.
Tessuti in pelle con predominanza di Nero e Bianco.

Viktor e Rolf for H&M (2006) Una sposa Chic ma non tradizionale, eccentrica ma di stile.

Viktor e Rolf for H&M (2006)
Una sposa Chic ma non tradizionale, eccentrica ma di stile.

Roberto Cavalli for H&M (2007) Lo stile cavalli riconoscibile in qualunque parte del mondo, abiti lunghi o corti ma pur sempre animalieur.

Roberto Cavalli for H&M (2007)
Lo stile cavalli riconoscibile in qualunque parte del mondo, abiti lunghi o corti ma pur sempre animalier.

Comme de Garcons for H&M (2008) Rei Kawakubo presenta una collezione futurista, pochi colori e linee essenziali, rigorosamente in tinta unita con l'eccezione di qualche pois.

Comme de Garcons for H&M (2008)
Rei Kawakubo presenta una collezione futurista, pochi colori e linee essenziali, rigorosamente in tinta unita con l’eccezione di qualche pois.

Matthew Williamson for H&M (2009) Io adoro quest'uomo per il suo stile uban chic. Gioca molto con i colori, prettamente con le nuance del blu.

Matthew Williamson for H&M (2009)
Io adoro quest’uomo per il suo stile uban chic. Gioca molto con i colori, prettamente con le nuance del blu.

Jimmy Choo for H&M (2009) Tamara Mellon crea una collezioni di scarpe e borse da abbinare ad una mini collection di abiti. Mood del brend: audacia, ed erotiamo celati in un elegante abito in pelle o arricchito da frange, rigorosamente total black, immancabile il richiamo animalier.

Jimmy Choo for H&M (2009)
Tamara Mellon crea una collezioni di scarpe e borse da abbinare ad una mini collection di abiti.
Mood del brend: audacia, ed erotiamo celati in un elegante abito in pelle o arricchito da frange, rigorosamente total black, immancabile il richiamo animalier.

Lanvin for H&M (2010) Albert Elbaz regala un tocco di romantico: colori, stampe floreali, volant e maniche a palloncino.

Lanvin for H&M (2010)
Albert Elbaz regala un tocco di romantico: colori, stampe floreali, volant e maniche a palloncino.

Donatella Versace for H&M (2011) Lusso e low cost in un mix di pelle e borchie con un trionfo di colori e stampe ad impatto.

Donatella Versace for H&M (2011)
Lusso e low cost in un mix di pelle e borchie con un trionfo di colori e stampe ad impatto.

Marni for H&M (2012) Colori in contrasto con stampe eccentriche.

Marni for H&M (2012)
Colori in contrasto con stampe eccentriche.

Maison Martin Margiela for H&M (2012) Abiti, camicie, leggins dalle linee geometriche irregolari, tanto bianco e nero e poco oro.

Maison Martin Margiela for H&M (2012)
Abiti, camicie, leggins dalle linee geometriche irregolari, tanto bianco e nero e poco oro.

Isabel Marant for H&M (2013) Linee ammpie e comode, capi oversize. Tanto danim, boots e frange immerse in colori a forte contrasto tra loro.

Isabel Marant for H&M (2013)
Linee ammpie e comode, capi oversize. Tanto danim, boots e frange immerse in colori a forte contrasto tra loro.

Allora…. Avete capito perchè sono innamorata di Hennes & Mauritz?

Io che adoro le sorprese e che penso siano necessari stimoli forti, cosa posso volere di più che una fusione dei concetti che da sempre crediamo siano agli antipodi?

Lusso & Low Cost insieme per travolgere 😉

Annunci