Chapeau Mr. Oscar de La Renta

Mai e poi mai confondere cosa succede sulle passerelle con il fashion. La sfilata è uno spettacolo. Fashion è quando una donna indossa. Essere ben vestiti non ha molto a che fare con l’avere buoni vestiti. È una questione di buon equilibrio e di buon senso

…partiamo dalla Signora Clooney, non per fare gossip (è vero Amal Alamuddin è stata oggetto di chiacchiere e apprezzamenti nelle ultime settimane) ma ora mi serve per raccontarvi la grandezza di un uomo che ha contribuito alla fashion history dei nostri tempi.

Featured image

Oscar de La Renta, sinonimo di forza e stile come le donne che ha da sempre amato vestire!

Ho letto di LUI quando ai tempi della stesura della mia tesi l’ho citato nel monologo di apertura del mio lavoro, riportando le inflazionate parole della sadica Miranda Priestley <<…e sei anche allegramente inconsapevole del fatto che nel 2002 Oscar de la Renta ha realizzato una collezione di gonne cerulee..>>. Da quel momento ho prestato attenzione a tutte le sue creazioni, ma come sempre succede nella vita impariamo a dare valore ad una cosa solo quando la perdiamo.

E allora magari stavolta il mio vuole essere un ringraziamento particolare per aver donato al mondo la sua ricercatezza, per averlo colmato di sublime eleganza; un estro sempre raffinato appreso dai Maestri dei primi anni del ‘900 Cristobal Balenciaga, Christian Dior Lanvin.

Oggi tutti i magazine ne hanno parlato, raccontato e ricordato le bellezze che ha valorizzato nei suoi 82 anni, tutte donne di spiccato intelletto, star delle passerelle più importanti al mondo e first lady  ed io ora voglio concludere con i suoi ultimi capolavori.

Fashion Show Oscar de La Renta – Spring Summer 2015 –

https://www.youtube.com/watch?v=VbfgROrXkMs

Annunci

Count Down till Novembre2014 “Alexander Wang X H&M”

Da un paio di giorni impazza sul web la notizia di una nuova Luxury Collection che vede come protagonista il brand svedese h&m e niente di meno che….. sgranate gli occhi…..

Are You Ready? 🙂

L’Art Director di B A L E N C I A G A, il designer newyorkese Alexander Wang!

Ho pensato di sbirciare nel suo profilo Instagram e ho trovato due video che rendono ufficiale la collaborazione. Il suo è uno stile particolare, molto diverso da quelli presentati nelle Joint Venture precedenti.

La donna Wang ha una peculiarità: quel tocco di androgeno. Gioca molto con i contrasti di tessuti e colori. Un look poco femminile ma audace e intraprendente.

Quando guardo le sue sfilate, le sue creazioni mi trasmettono energia, una forza indiscutibile.

Come se dicessero: ” Una donna non ha bisogno di nulla in più del suo coraggio

New York Fashion week  Alexander Wang Spring/Summer 2014

New York Fashion week
Alexander Wang Spring/Summer 2014

Chissà cosa ci riserverà la Capsule Collection for h&m presente negli store dal 6 novembre 2014. 😉

Insomma… H&M ci sorprende sempre.

Ama stupire per essere ricordata.

Dal 2004 si è intromessa nel mondo del lusso, avviando attività di co-branding con vari stilisti internazionali e numerose fashion icons.

Lo shock per le fashion victims del brand inizia con il Re per eccellenza, non poteva esserci firma migliore per autorizzare attività del genere.

 

Karl Lagerfeld for h&m (2004) La donna Lagerfeld conserva in se l'eleganza Chanel con un tocco di forza mista a sensualità del total black.

Karl Lagerfeld for H&M(2004)
La donna Lagerfeld conserva in se l’eleganza Chanel con un tocco di forza mista alla sensualità del total black.

Nuance pastello, la femminilità in tutte le sue sfumature. Linee morbide e prevalenza di tinte unite.

Stella Mc Cartney for H&M   (2005)                   Nuance pastello, la femminilità in tutte le sue sfumature.
Linee morbide e prevalenza di tinte unite.

Maddona for H&M (2006) I capi portano tutti il suo segno distintivo. Grinta, mascolinità, seduzione e passione. Tessuti in pelle con predominanza di Nero e Bianco.

Maddona for H&M (2006)
I capi portano tutti il suo segno distintivo.
Grinta, mascolinità, seduzione e passione.
Tessuti in pelle con predominanza di Nero e Bianco.

Viktor e Rolf for H&M (2006) Una sposa Chic ma non tradizionale, eccentrica ma di stile.

Viktor e Rolf for H&M (2006)
Una sposa Chic ma non tradizionale, eccentrica ma di stile.

Roberto Cavalli for H&M (2007) Lo stile cavalli riconoscibile in qualunque parte del mondo, abiti lunghi o corti ma pur sempre animalieur.

Roberto Cavalli for H&M (2007)
Lo stile cavalli riconoscibile in qualunque parte del mondo, abiti lunghi o corti ma pur sempre animalier.

Comme de Garcons for H&M (2008) Rei Kawakubo presenta una collezione futurista, pochi colori e linee essenziali, rigorosamente in tinta unita con l'eccezione di qualche pois.

Comme de Garcons for H&M (2008)
Rei Kawakubo presenta una collezione futurista, pochi colori e linee essenziali, rigorosamente in tinta unita con l’eccezione di qualche pois.

Matthew Williamson for H&M (2009) Io adoro quest'uomo per il suo stile uban chic. Gioca molto con i colori, prettamente con le nuance del blu.

Matthew Williamson for H&M (2009)
Io adoro quest’uomo per il suo stile uban chic. Gioca molto con i colori, prettamente con le nuance del blu.

Jimmy Choo for H&M (2009) Tamara Mellon crea una collezioni di scarpe e borse da abbinare ad una mini collection di abiti. Mood del brend: audacia, ed erotiamo celati in un elegante abito in pelle o arricchito da frange, rigorosamente total black, immancabile il richiamo animalier.

Jimmy Choo for H&M (2009)
Tamara Mellon crea una collezioni di scarpe e borse da abbinare ad una mini collection di abiti.
Mood del brend: audacia, ed erotiamo celati in un elegante abito in pelle o arricchito da frange, rigorosamente total black, immancabile il richiamo animalier.

Lanvin for H&M (2010) Albert Elbaz regala un tocco di romantico: colori, stampe floreali, volant e maniche a palloncino.

Lanvin for H&M (2010)
Albert Elbaz regala un tocco di romantico: colori, stampe floreali, volant e maniche a palloncino.

Donatella Versace for H&M (2011) Lusso e low cost in un mix di pelle e borchie con un trionfo di colori e stampe ad impatto.

Donatella Versace for H&M (2011)
Lusso e low cost in un mix di pelle e borchie con un trionfo di colori e stampe ad impatto.

Marni for H&M (2012) Colori in contrasto con stampe eccentriche.

Marni for H&M (2012)
Colori in contrasto con stampe eccentriche.

Maison Martin Margiela for H&M (2012) Abiti, camicie, leggins dalle linee geometriche irregolari, tanto bianco e nero e poco oro.

Maison Martin Margiela for H&M (2012)
Abiti, camicie, leggins dalle linee geometriche irregolari, tanto bianco e nero e poco oro.

Isabel Marant for H&M (2013) Linee ammpie e comode, capi oversize. Tanto danim, boots e frange immerse in colori a forte contrasto tra loro.

Isabel Marant for H&M (2013)
Linee ammpie e comode, capi oversize. Tanto danim, boots e frange immerse in colori a forte contrasto tra loro.

Allora…. Avete capito perchè sono innamorata di Hennes & Mauritz?

Io che adoro le sorprese e che penso siano necessari stimoli forti, cosa posso volere di più che una fusione dei concetti che da sempre crediamo siano agli antipodi?

Lusso & Low Cost insieme per travolgere 😉