Welcome Spring …

Buongiorno PRIMAVERA!

Io l’adoro, lei mi carica e mi fa sentire super 😛 …. La amo perchè lei arriva e i cappotti, le sciarpe e i guanti vanno in letargo.

Adoro sentirmi libera nel cotone delle t-shirt e delle camicie, cool e country in una jacket di renna e poi le sneakers colorate…. il preludio dell’estate!!

Ma quello che ogni anno mi stravolge sono gli Spring Colours, tutto intorno sembra un dipinto fatto a mano dai più grandi artisti, quei colori pastello, quelle nuance delicate e sobrie…e i fiori, quanti fiori!!! Immagine 

Ditemi voi se non avete sognato, almeno una volta, di indossare un’opera del genere !!

Tranquille non siete le sole 😦

Io però ho trovato la soluzione 😉 di sicuro nessuna di noi ora come ora avrebbe l’occasione giusta per sfoggiare un abito così, ma sicuramente tutte possiamo “osare“. Non vi spaventate, non ci vogliono cose esagerate o un coraggio eroico; ora vi racconto come fare.

Stamattina dopo aver pensato subito all’immagine postata su, la mia mente girovagava tra campi di fiori e abiti leggeri…allora mi sono detta: MA NON E’ COSA NUOVA E RIVOLUZIONARIA, gli stilisti si sono sempre ispirati alle meraviglie della natura, e i fioristi hanno sempre stravolto le loro regole per dare spazio all’immaginazione, guardate qui… 😀  (date un’occhiata http://www.runwayshowroom.it/blog/moda-alternativa-il-fashion-punta-alloriginalita.html, una lettura simpatica e sorprendente)

Immagine

Allora perchè non essere un po’ creatori di stile?

Le stampe floreali sono l’anima delle collezioni Spring/Summer di ogni tempo: dalla rivoluzionaria Elsa Schiaperelli ( a breve vi racconterò il suo mondo, il suo antagonismo sano con Queen Coco Chanel, e magari seguiremo i suoi consigli 😉 ) alle spiagge del Pacifico adornate di ibiscus di Fausto Puglisi!!

Immagine   Immagine

 

Sarò sincera, io non amo molto i motivi floreali, a meno chè non siano fantasie estremamente stilizzate; qualche richiamo si, ma non amo essere troppo romantica.

Mi raccomando, scegliete bene il tessuto 😉