Chapeau Mr. Oscar de La Renta

Mai e poi mai confondere cosa succede sulle passerelle con il fashion. La sfilata è uno spettacolo. Fashion è quando una donna indossa. Essere ben vestiti non ha molto a che fare con l’avere buoni vestiti. È una questione di buon equilibrio e di buon senso

…partiamo dalla Signora Clooney, non per fare gossip (è vero Amal Alamuddin è stata oggetto di chiacchiere e apprezzamenti nelle ultime settimane) ma ora mi serve per raccontarvi la grandezza di un uomo che ha contribuito alla fashion history dei nostri tempi.

Featured image

Oscar de La Renta, sinonimo di forza e stile come le donne che ha da sempre amato vestire!

Ho letto di LUI quando ai tempi della stesura della mia tesi l’ho citato nel monologo di apertura del mio lavoro, riportando le inflazionate parole della sadica Miranda Priestley <<…e sei anche allegramente inconsapevole del fatto che nel 2002 Oscar de la Renta ha realizzato una collezione di gonne cerulee..>>. Da quel momento ho prestato attenzione a tutte le sue creazioni, ma come sempre succede nella vita impariamo a dare valore ad una cosa solo quando la perdiamo.

E allora magari stavolta il mio vuole essere un ringraziamento particolare per aver donato al mondo la sua ricercatezza, per averlo colmato di sublime eleganza; un estro sempre raffinato appreso dai Maestri dei primi anni del ‘900 Cristobal Balenciaga, Christian Dior Lanvin.

Oggi tutti i magazine ne hanno parlato, raccontato e ricordato le bellezze che ha valorizzato nei suoi 82 anni, tutte donne di spiccato intelletto, star delle passerelle più importanti al mondo e first lady  ed io ora voglio concludere con i suoi ultimi capolavori.

Fashion Show Oscar de La Renta – Spring Summer 2015 –

https://www.youtube.com/watch?v=VbfgROrXkMs

Count Down till Novembre2014 “Alexander Wang X H&M”

Da un paio di giorni impazza sul web la notizia di una nuova Luxury Collection che vede come protagonista il brand svedese h&m e niente di meno che….. sgranate gli occhi…..

Are You Ready? 🙂

L’Art Director di B A L E N C I A G A, il designer newyorkese Alexander Wang!

Ho pensato di sbirciare nel suo profilo Instagram e ho trovato due video che rendono ufficiale la collaborazione. Il suo è uno stile particolare, molto diverso da quelli presentati nelle Joint Venture precedenti.

La donna Wang ha una peculiarità: quel tocco di androgeno. Gioca molto con i contrasti di tessuti e colori. Un look poco femminile ma audace e intraprendente.

Quando guardo le sue sfilate, le sue creazioni mi trasmettono energia, una forza indiscutibile.

Come se dicessero: ” Una donna non ha bisogno di nulla in più del suo coraggio

New York Fashion week  Alexander Wang Spring/Summer 2014

New York Fashion week
Alexander Wang Spring/Summer 2014

Chissà cosa ci riserverà la Capsule Collection for h&m presente negli store dal 6 novembre 2014. 😉

Insomma… H&M ci sorprende sempre.

Ama stupire per essere ricordata.

Dal 2004 si è intromessa nel mondo del lusso, avviando attività di co-branding con vari stilisti internazionali e numerose fashion icons.

Lo shock per le fashion victims del brand inizia con il Re per eccellenza, non poteva esserci firma migliore per autorizzare attività del genere.

 

Karl Lagerfeld for h&m (2004) La donna Lagerfeld conserva in se l'eleganza Chanel con un tocco di forza mista a sensualità del total black.

Karl Lagerfeld for H&M(2004)
La donna Lagerfeld conserva in se l’eleganza Chanel con un tocco di forza mista alla sensualità del total black.

Nuance pastello, la femminilità in tutte le sue sfumature. Linee morbide e prevalenza di tinte unite.

Stella Mc Cartney for H&M   (2005)                   Nuance pastello, la femminilità in tutte le sue sfumature.
Linee morbide e prevalenza di tinte unite.

Maddona for H&M (2006) I capi portano tutti il suo segno distintivo. Grinta, mascolinità, seduzione e passione. Tessuti in pelle con predominanza di Nero e Bianco.

Maddona for H&M (2006)
I capi portano tutti il suo segno distintivo.
Grinta, mascolinità, seduzione e passione.
Tessuti in pelle con predominanza di Nero e Bianco.

Viktor e Rolf for H&M (2006) Una sposa Chic ma non tradizionale, eccentrica ma di stile.

Viktor e Rolf for H&M (2006)
Una sposa Chic ma non tradizionale, eccentrica ma di stile.

Roberto Cavalli for H&M (2007) Lo stile cavalli riconoscibile in qualunque parte del mondo, abiti lunghi o corti ma pur sempre animalieur.

Roberto Cavalli for H&M (2007)
Lo stile cavalli riconoscibile in qualunque parte del mondo, abiti lunghi o corti ma pur sempre animalier.

Comme de Garcons for H&M (2008) Rei Kawakubo presenta una collezione futurista, pochi colori e linee essenziali, rigorosamente in tinta unita con l'eccezione di qualche pois.

Comme de Garcons for H&M (2008)
Rei Kawakubo presenta una collezione futurista, pochi colori e linee essenziali, rigorosamente in tinta unita con l’eccezione di qualche pois.

Matthew Williamson for H&M (2009) Io adoro quest'uomo per il suo stile uban chic. Gioca molto con i colori, prettamente con le nuance del blu.

Matthew Williamson for H&M (2009)
Io adoro quest’uomo per il suo stile uban chic. Gioca molto con i colori, prettamente con le nuance del blu.

Jimmy Choo for H&M (2009) Tamara Mellon crea una collezioni di scarpe e borse da abbinare ad una mini collection di abiti. Mood del brend: audacia, ed erotiamo celati in un elegante abito in pelle o arricchito da frange, rigorosamente total black, immancabile il richiamo animalier.

Jimmy Choo for H&M (2009)
Tamara Mellon crea una collezioni di scarpe e borse da abbinare ad una mini collection di abiti.
Mood del brend: audacia, ed erotiamo celati in un elegante abito in pelle o arricchito da frange, rigorosamente total black, immancabile il richiamo animalier.

Lanvin for H&M (2010) Albert Elbaz regala un tocco di romantico: colori, stampe floreali, volant e maniche a palloncino.

Lanvin for H&M (2010)
Albert Elbaz regala un tocco di romantico: colori, stampe floreali, volant e maniche a palloncino.

Donatella Versace for H&M (2011) Lusso e low cost in un mix di pelle e borchie con un trionfo di colori e stampe ad impatto.

Donatella Versace for H&M (2011)
Lusso e low cost in un mix di pelle e borchie con un trionfo di colori e stampe ad impatto.

Marni for H&M (2012) Colori in contrasto con stampe eccentriche.

Marni for H&M (2012)
Colori in contrasto con stampe eccentriche.

Maison Martin Margiela for H&M (2012) Abiti, camicie, leggins dalle linee geometriche irregolari, tanto bianco e nero e poco oro.

Maison Martin Margiela for H&M (2012)
Abiti, camicie, leggins dalle linee geometriche irregolari, tanto bianco e nero e poco oro.

Isabel Marant for H&M (2013) Linee ammpie e comode, capi oversize. Tanto danim, boots e frange immerse in colori a forte contrasto tra loro.

Isabel Marant for H&M (2013)
Linee ammpie e comode, capi oversize. Tanto danim, boots e frange immerse in colori a forte contrasto tra loro.

Allora…. Avete capito perchè sono innamorata di Hennes & Mauritz?

Io che adoro le sorprese e che penso siano necessari stimoli forti, cosa posso volere di più che una fusione dei concetti che da sempre crediamo siano agli antipodi?

Lusso & Low Cost insieme per travolgere 😉

Hippie Style!

Quanti “must have” e “trend” da seguire per le più e meno fashioniste, a volte sembra quasi d’impazzire nel rincorrere le novità e imitarle… eppure è semplicissimo!! La moda è ciclica, si ripresenta magari con sfumature, ma ritorna tranquille 😉

Vi consiglio di non buttar via mai uno di quei capi o accessori che avete acquistato perchè unico e irripetibile. Proprio per questo oggi voglio parlarvi di un look intramontabile, uno di quelli che non vi fa sentire mai fuori moda.

Come Back to ’60 – ’70 years …. Welcome HIPPIE LOOK 🙂

Coroncina di fiori, Long Dress e borsa a bisaccia tutto by H&M; sandalo raso terra Berska

Coroncina di fiori, Long Dress e borsa a bisaccia tutto by H&M; sandalo raso terra Berska

Abito lungo H&M; Foulard con frange, sandalo raso terra e sacca a spalla con frange by Zara

Abito lungo H&M; Foulard con frange, sandalo raso terra e sacca a spalla con frange by Zara

Short dress H&M; stivaletti con frange in suede; zaino con frange Asos

Short dress H&M; stivaletti con frange in suede; zaino con frange Asos

Tuta a palazzo Zara; tracolla H&M, Flogg by Carol De Leon

Tuta a palazzo Zara; tracolla H&M, Flogg by Carol De Leon

Jeans a zampa, blouse, tracolla in macramè firmato H&M; Converse Chuck Taylor All Star

Jeans a zampa, blouse, tracolla in macramè firmato H&M; Converse Chuck Taylor All Star

 

Creare un outfit in stile “figli dei fiori” è più semplice di quanto immaginate. START: cercare, toccare e indossare solo ed esclusivamente tessuti leggeri, morbidi, colorati, fantasie…. tante fantasie (in stile MISSONI), geometrie e  fiori! Abiti lunghi, larghi e comodi. Sbizzarritevi con gli accessori, orecchini pendenti, tante collane sovrapposte e colorate, coroncine di fiori o treccine e foulard in testa, scarpe basse con elementi essenziali, piede quasi del tutto nudo o modello Espadrilla colorate. Perfette le Converse modello Chuck Taylor, furono lanciate e indossate da tutti in quel periodo. Per le amanti degli High Heels non perdete le Flogg di Carol De Leon http://www.wearfloggs.com zoccoli hippie in stile californiano, in legno adatti per i party in spiaggia o aperitivi in piscina 😀 Pay attention: i tessuti fiorati devono essere minimalisti (se vi piacciono le stampe floreali vi basta un click http://themasrtmood.wordpress.com/2014/03/21/welcome-spring/ e lo spunto è assicurato 😉 )

MUST HAVE: le frange, sono quel tocco che vi assicura di aver fatto centro!! Tutti gli accostamenti creati sono in stile low-cost.

Potete divertirvi a creare il vostro hippie outfit girovagando negli store ZaraH&M e Berska quello che vi serve necessariamente è solo un tocco di fantasia e un immersione nella natura.

Immaginate di essere per strada a cantare e ballare senza pudore, a girovagare sulla mitica Vespa 50S a ridere e sentirvi libere nelle spiagge americane e vedrete che il gioco è fatto!

Sarete delle magnifiche Hippie Girls 🙂

Focus on Swimsuit 2014

” Sento il mare dentro una conchiglia estate

l’eternità è un battito di ciglia….”

Cit.Lorenzo Jovanotti

Voi lo sentite?… questo mare sembra che voglia scappare.

E’ vero oggi non è proprio una di quelle giornate estive … eppure ormai con marzo pazzerello il sole spesso ci viene a trovare!!

Avrei mille cose da fare, ho il compleanno da organizzare e alcuni progetti a cui lavorare, ma stamattina mi sono svegliata e ho pensato:

“Ho proprio voglia di infilare un costume e spaparanzarmi al sole!”

Me ne sono regalati un paio a fine agosto, in stile chic/animalier da togliere il fiato ihihihih (un Blugirl  e un Emamò da fashion week) che scalpitano per essere indossati, magari mi concedo una SPA prossimamente 😛

Immagine

Oh oh oh…. state pensando alla prova costume vero?

Avete ragione, anche io non mi sento prontissima però sono sicura che i vostri occhi non rifiuteranno meraviglie di questo genere:

Immagine

Ce n’è per tutti i gusti con Tezuk, una linea di swimwear coloratissima e trandy che già da un paio di anni è comparsa sulle migliori copertine di gossip, indossata da vips e sfoggiata sulle spiagge modaiole di Milano Marittima. Per le più romantiche regala il sangallo in varie tonalità, prediligendo le fasce e gli slip regolabili con fiocchetti, per coloro che voglio essere aggressive non c’è nulla di meglio che un sobrio pitone o spudoratamente sexy con micropailletes 😉 Io ho deciso di passare a trovare un’amica a Bologna e acquistarne uno in onore di questo post, ahahhaha ma se proprio non potete raggiungere i punti vendita, da Roma in sù, don’t worry c’è lo shopping online che non vi deluderà → www.tezuk.com will give you emotions 🙂

Per coloro che invece amano i fiori e spesso si immaginano nelle calienti spiagge hawaiane circondate di hibiscus rossi e arancioni, non aspettate, quello che fa per voi è un costume Agogoa che vi soddisferà anche nel caso in cui vogliate sentirvi una pop-star degli anni ’90 scintillante con colori fluo… guardate un po’ www.agogoa.com !!

Spero di avervi regalato un piacevole sightseeing!

 

Welcome Spring …

Buongiorno PRIMAVERA!

Io l’adoro, lei mi carica e mi fa sentire super 😛 …. La amo perchè lei arriva e i cappotti, le sciarpe e i guanti vanno in letargo.

Adoro sentirmi libera nel cotone delle t-shirt e delle camicie, cool e country in una jacket di renna e poi le sneakers colorate…. il preludio dell’estate!!

Ma quello che ogni anno mi stravolge sono gli Spring Colours, tutto intorno sembra un dipinto fatto a mano dai più grandi artisti, quei colori pastello, quelle nuance delicate e sobrie…e i fiori, quanti fiori!!! Immagine 

Ditemi voi se non avete sognato, almeno una volta, di indossare un’opera del genere !!

Tranquille non siete le sole 😦

Io però ho trovato la soluzione 😉 di sicuro nessuna di noi ora come ora avrebbe l’occasione giusta per sfoggiare un abito così, ma sicuramente tutte possiamo “osare“. Non vi spaventate, non ci vogliono cose esagerate o un coraggio eroico; ora vi racconto come fare.

Stamattina dopo aver pensato subito all’immagine postata su, la mia mente girovagava tra campi di fiori e abiti leggeri…allora mi sono detta: MA NON E’ COSA NUOVA E RIVOLUZIONARIA, gli stilisti si sono sempre ispirati alle meraviglie della natura, e i fioristi hanno sempre stravolto le loro regole per dare spazio all’immaginazione, guardate qui… 😀  (date un’occhiata http://www.runwayshowroom.it/blog/moda-alternativa-il-fashion-punta-alloriginalita.html, una lettura simpatica e sorprendente)

Immagine

Allora perchè non essere un po’ creatori di stile?

Le stampe floreali sono l’anima delle collezioni Spring/Summer di ogni tempo: dalla rivoluzionaria Elsa Schiaperelli ( a breve vi racconterò il suo mondo, il suo antagonismo sano con Queen Coco Chanel, e magari seguiremo i suoi consigli 😉 ) alle spiagge del Pacifico adornate di ibiscus di Fausto Puglisi!!

Immagine   Immagine

 

Sarò sincera, io non amo molto i motivi floreali, a meno chè non siano fantasie estremamente stilizzate; qualche richiamo si, ma non amo essere troppo romantica.

Mi raccomando, scegliete bene il tessuto 😉

Start week end!!!

Cosa fareste voi dopo una giornata di iper attività, tra comunicazione di eventi sportivi e incontri con artisti del calibro di Beppe Fiorello? 🙂
Ora vi racconto ciò che mi aspetta e magari lancio lí delle idee per gli outfit più appropriati!!

Ricevete un invito per un compleanno il venerdì sera ?! Badate alla location, in ogni caso mai essere eccessivi nel primo giorno del week end.
Puntate sul l’effetto mix: abito corto con stivale basso o piuttosto il jeans con un tacco, magari Tshirt e giacca taglio uomo, rende tutto molto casual dando importanza all’evento …. Evitate di avvolgervi in strati iper aderenti, anche se avete una taglia 38 sono démodé e poco raffinati!!!
Sentitevi belle e protagoniste anche senza un mini abito e tacco dodici, quello è il look perfetto per una serata in disco 🙂

Io ho optato per un genere molto street-casual, abito nero di pinko, cardigan senza bottoni grigio perla H&M e stivaletti in pelle alla caviglia con un tocco di sobrietà (permettetemelo):cappottino stile inglese pinko!!!

Ma il must have della serata, la chicca e la gioia di un look veloce e simpatico voglio concedervelo così …. Per un compleanno in stile 🙂

20140314-223413.jpg

Buona serata amiche e…..Happy Birthday my friend!!

Quando l’outfit non è solo pubblico!! Pajamas for us.

“Amore è metterle il pigiama sul termosifone prima che lo indossi per andare a letto, anche se ha già 15 anni”

-Maria Cristina Latronico –

Vista l’ora e l’età devo ammettere che mi amo da morire…ogni sera, un paio di ore prima di infilarmi nel letto, metto il pigiama sul termosifone così posso addormentarmi avvolta da un tepore che, molto spesso, è meglio di qualsiasi altra cosa.

Lo so!! Probabilmente sarà molto poco sexy o allettante come immagine, ma ci sono occasioni e occasioni 😉 così come i pigiami !!! Ahhhh io adoro i pigiami, alcuni sono talmente comodi, altri così eleganti, altri ti fanno sentire una parigina sofisticata e altri ancora, quelli larghi e caldi, una coccola tra le coccole.

Quando entro nei negozi di intimo mi incanto a guardare i modelli, e mi immagino in un baby-doll di La Perla o in un comodo completino da notte in cotone di Oysho, oppure….avete mai visto quelle attrici meravigliose che indossano un completo in seta con pantaloni larghi e camicia con bottoni, magari blu notte di Parah? Che charme !!!

Sono talmente belli, talmente poco intimi, spesso, che qualche tempo fa si è parlato di veri e propri outfit-pijama, date un’occhiata qui http://www.vogue.it/people-are-talking-about/l-ossessione-del-giorno/2011/09/pigiama!!

Ora però vi confido un segreto… Odio i pigiami con stampe animalier, quelli in acrilico che fanno quel luccichio finto e rigido :S …. quanto invece mi piacciono le camicie da uomo maxi, in quel ceruleo che fa molto donna indipendente, oppure le mega t-shirt che ti lasciano libertà di movimento, quel casual con un tocco di sex – appeal. Si perchè il pigiama è qualcosa che ci rappresenta, qualcosa che può anche confortarci (tipo in quelle sere invernali dove non ti va di far nulla, e allora decidi di infilare il pigiamone e un paio di calzettoni e ti basta per sentirti in estasi) qualcosa che ci aiuta a sentirci sicure in occasioni romantiche!

Sapete che non amo i selfie, l’ho detto e lo ripeterò, però quando c’è qualcosa di simpatico mi va di condividerlo con voi….ora girovagando tra le foto, ne ho trovate un paio di mesi fa (quando non pensavo nemmeno di aprire un blog, ma ero talmente fiera del mio outfit notturno che mi sono lanciata in un autoscatto pazzesco, hihihih….) ero a Malta, qualche giorno vi racconto di quell’isola, e vedermi in quello stile Beverly Hills 90210 mi rendeva sorridente, in fondo era solo una mega maglia di H&M 😉Immagine

Ed ora amiche…non ci resta che sognare il nostro pigiama ideale e andare a dormire cariche di propositi per domani!!!

Mi raccomando….sognate sogni grandi e piccole novità 🙂

BaciBaci

Valeria Raiola su Pinterest

Molti pensano che farsi notare sia essenziale per essere riconoscibili, io credo che non è proprio così….sicuramente nel bene o nel male purchè se ne parli, ma ditemi voi: non è forse peggio essere visti, rivisti e chiacchierati per un outfit imponente e fuori luogo, sebbene di moda, che essere ricordate come quella con l’abito impeccabile nel luogo giusto e al momento giusto?

E allora…..impersonifichiamo la moda ma non sovvertiamo le regole della classe.

Date un’occhiata a Valeria Raiola su Pinterest magari mi suggerite qualche tema da curare 😉

Gabrielle Coco Chanel

” Molti credono che il lusso sia l’opposto della povertà.
Non lo è, il lusso é l’opposto della volgarità”

Gabrielle Coco Chanel

Mi piace ricordare LEI in ogni cosa che faccio, come un tributo e portafortuna alle mie attività!

Lungi da me il pensiero di una sua imitazione, voglio solo ricordare la sua saggezza scintillante in ogni sua arte…

Bon Voyage chers amis nel mio TheSmartMood world.